Al via anche per gli Abbonati Venezia Smart Parking, il nuovo sistema di gestione della sosta su stalli strisce blu del centro di Mestre

27 Dicembre 2018

A partire da giovedì 27 dicembre prende avvio anche per i titolari di abbonamento il nuovo sistema per la gestione della sosta su stalli strisce blu del centro di Mestre nelle zone rossa, arancio e verde denominato Venezia Smart Parking.

Nelle scorse settimane AVM ha inviato a casa della clientela interessata una lettera contenente alcune informazioni utili sull’innovazione del sistema di sosta e sulle istruzioni da seguire per utilizzare correttamente il proprio tagliando.

Ad ogni Abbonato della zona rossa, arancio e verde è stato attribuito un codice Abbonato, ovvero un codice numerico univoco a cinque cifre che il cliente dovrà memorizzare ed utilizzare per registrare la propria sosta.

In via sperimentale fino a marzo 2019, sarà utilizzabile a tale scopo solo AVM Venezia Official App (la cui versione con tale nuova funzionalità è già scaricabile gratuitamente da Apple Store o da Google Play - per un corretto funzionamento è necessario aggiornare l’applicazione alla versione n. 5.14.54 o successive), associando il codice Abbonato alla targa della propria autovettura e inserendo - all’inizio di ogni sosta - il numero di stallo occupato.

Al fine di incentivarne l’abitudine all’utilizzo, in tale periodo sperimentale (fino a marzo 2019), AVM riconoscerà agli Abbonati che registreranno la sosta tramite applicazione un credito di € 0,10 per ogni giorno di attivazione (festivi esclusi). L’importo verrà accreditato nel borsellino elettronico di AVM Venezia Official App per il pagamento della sosta o l’acquisto di titoli di viaggio del trasporto pubblico AVM/Actv.

A partire da marzo 2019, sarà possibile utilizzare anche i parcometri, inserendo all’inizio di ogni sosta il codice abbonato e il numero dello stallo occupato.

Dal 27 dicembre 2018 e fino a marzo 2019, in via transitoria, sarà comunque possibile continuare ad esporre il tagliando di abbonamento sul cruscotto della propria autovettura senza necessariamente dover registrare la sosta. Successivamente, l’Abbonato che non segnali a sistema l’occupazione dello stallo incorrerà nelle sanzioni amministrative di legge.

Dall’avvio del nuovo sistema Venezia Smart Parking (ottobre 2018) si è registrato un incremento del +8% sugli incassi da strisce blu del centro di Mestre, mentre sono più che raddoppiate le transazioni tramite AVM Venezia Official App, a cui si rivolge in media un cliente occasionale su sei.

Sono già 300 mila i download di AVM Venezia Official App, attraverso cui è possibile acquistare abbonamenti e biglietti del servizio di trasporto pubblico, abbonamenti integrati con Trenitalia, rimanere aggiornati sulle ultime notizie riguardanti i servizi erogati da AVM/Actv, programmare il proprio itinerario di viaggio tramite Trip Planner e pagare la sosta su stalli strisce blu, diventando così strumento centrale per la mobilità a Venezia.

Il nuovo sistema di gestione della sosta su stalli strisce blu Venezia Smart Parking è stato finanziato da fondi PON Metro e realizzato da Venis S.p.A. per il Comune di Venezia in collaborazione con il Gruppo AVM per un investimento complessivo 600 mila € IVA esclusa, riguarda circa 2.300 stalli del centro di Mestre opportunamente dotati di sensore per la rilevazione della sosta e di numero identificativo univoco.

Maggiori informazioni sul nuovo sistema Venezia Smart Parking, comprese l’elenco completo delle vie interessate e le modalità di interazione con parcometri e AVM Venezia Official App sia per il pagamento sia per la prosecuzione della sosta, sono disponibili on line su www.avmspa.it al seguente link http://bit.ly/VeneziaSmartParking.